GHOSTPOET

martedì 22 marzo 2011
Atmosfere fumose, nebbiose, dubstep con reminiscenze grime e bagliori dell’hiphop più ispirato sono i cavalli di battaglia di Obaro Ejimiwe aka GHOSTPOET, ma basta ascoltare il singolone “cash and carry me home” per capire che il nostro suona qualcosa di diverso e insperatamente nuovo. Da ascoltare.

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © SABOTAGE
Blogger Theme by BloggerThemes Sponsored by Busy Buzz Blogging